Omelia S. Marta 18/12/2014 - Movimento Domenicano delle Famiglie

Vai ai contenuti

Omelia S. Marta 18/12/2014

Spiritualità > Al passo con il Santo Padre

                                                                                
__________________________________________________________________________________________________

 PAPA FRANCESCO
Omelia Chiesa S. Marta

18 dicembre 2014
Dio ci salva nei momenti più brutti, perché è nostro Padre 


Nei momenti più bui, nei momenti più difficili, quando sembra che tutti ci abbiano abbandonato, quello che dobbiamo fare è affidarci a Dio: scopriremo così che Dio era lì, al nostro fianco, pronto ad accoglierci e sostenerci. Prendendo spunto dal Vangelo del giorno (Mt 1, 18-24) Papa Francesco ha sottolineato come Giuseppe, ma ancor prima di egli i patriarchi, sempre si siano affidati a Dio nei momenti difficili, facendosi guidare da Dio stesso.

Infatti “così, passo a passo, si fa la storia – ha detto il Pontefice - Dio fa la storia, anche noi facciamo la storia; e quando noi sbagliamo, Dio corregge la storia e ci porta avanti, avanti, sempre camminando con noi“.

Perché parlarne oggi, nell’imminenza del Natale? Perché “se noi non abbiamo questo chiaro” ha detto Bergoglio “mai capiremo il Natale! Mai capiremo l’Incarnazione del Verbo! Mai! È tutta una storia che cammina“.

Pensiamo a Giuseppe che vive “il momento più brutto della sua vita, il momento più oscuro” quando Maria gli confessa di aspettare un figlio che non era suo. Secondo la legge del tempo Giuseppe avrebbe dovuto denunciare Maria, la quale sarebbe stata lapidata per adulterio: invece Giuseppe “prende su di sé il problema” e non solo “accusa se stesso agli occhi degli altri per coprire la sua sposa“.

Questo è l’affidamento di Giuseppe a Dio: Giuseppe ha detto a Maria “non capisco niente, ma il Signore mi ha detto questo e questo apparirà come mio figlio!” facendo quell’atto di fede che Dio stesso gli chiedeva.

Nel corso della nostra vita continuamente “Dio ci mette alla prova” e, ancor più continuamente, “Dio ci salva nei momenti più brutti, perché è nostro Padre“. Difatti se qualcuno oggi domandasse “Padre, è finita questa storia col Natale?” la risposta sarebbe “No! Adesso ancora il Signore ci salva nella storia. E cammina col suo popolo“.

Ha quindi concluso Papa Francesco pregando: “che il Signore ci faccia capire questo mistero del suo camminare col suo popolo nella storia, del suo mettere alla prova i suoi eletti e la grandezza di cuore dei suoi eletti, che prendono su di sé i dolori, i problemi, anche l’apparenza di peccatori – pensiamo a Gesù – per portare avanti la storia“.

___________________________

© Copyright - Libreria Editrice Vaticana

Torna ai contenuti